Spoldi                    Collezione Peruzzi grafica e multipli di arte italiana contemporanea

 

_________________________________________________

origini e scopi

il contenitore

gli artisti

autismo e arte

il catalogo

in vendita

approfondimenti

recensioni

bibliografia

i servizi

le iniziative

progetto scuole

video arte

consigli

corrispondenza

contatti

links

   

 

Aldo Spoldi (Crema 1950)

Inizia l'attività artistica realizzando performance di strada; negli anni '70, dopo alcune opere fondate su un approccio concettuale, torna verso una figurazione pop, fatta di frammenti assemblati. Ha fatto parte insieme a Salvo, Galliani, Mainolfi, Jori e altri del movimento Magico Primario sorto grazie all'omonima mostra del 80 e successivamente teorizzato da Flavio Caroli. Il Magico Primario proponeva la sostituzione del concetto di avanguardia con l’idea di un revival delle più varie esperienze figurative del ventesimo secolo. Accompagna il lavoro di Spoldi un senso vivo dello spettacolo che lo ha visto allargarsi oltre la dimensione del quadro: parallelamente alla sua attività artistica concepisce negli anni '80 alcuni spettacoli, di cui scrive i testi, le musiche e realizza le scene. Con la creazione della Banca di Oklahoma nel 88, società detenuta da 5 soci, si radicalizza la smaterializzazione del soggetto artista e dei suoi prodotti attraverso il compimento della finanziarizzazione della Oklahoma riuscendo a mostrare le analogie che possono essere colte tra i criteri di attribuzione del valore nel sistema dell'arte e in quello della finanza. Ha partecipato alla Biennale di Venezia e insegna all'Accademia di Brera.

Nei multipli è rappresentata efficacemente la sua poetica artistica.

 
   

 

CP32  SPOLDI

I giochi di Shakespeare

serigrafia su 7 pannelli di faesite

     

_____________________________________________________________________________________________

Collezione Peruzzi     Milano     collezioneperuzzi@collezioneperuzzi.it     Copyright © 2002-2016 Collezione Peruzzi