Bonalumi                Collezione Peruzzi grafica e multipli di arte italiana contemporanea

_________________________________________________

origini e scopi

il contenitore

gli artisti

autismo e arte

il catalogo

in vendita

approfondimenti

recensioni

bibliografia

i servizi

le iniziative

progetto scuole

video arte

consigli

corrispondenza

contatti

links

 

Agostino Bonalumi (Vimercate 1935)

Talento precocissimo, a soli 13 anni nel 48 partecipa fuori concorso con una sala personale al Premio Nazionale Città di Vimercate. Le sue prime prove sono opere figurative su carta. Nel 56 ha luogo la sua prima mostra personale, presso la Galleria Totti di Milano, in cui espone alcuni disegni a tema paesaggistico. Tra il 57 e il 58 frequenta lo studio di Enrico Baj a Milano, dove conosce Piero Manzoni ed Enrico Castellani, con i quali espone nel ‘58 in una collettiva a Milano presso la Galleria Pater. Realizza l'opera "Due Chilometri di impronte", una striscia di carta lunga due chilometri stesa su un marciapiede, che reca le impronte dei passanti. Insieme a Castellani e Manzoni e con il sostegno di Lucio Fontana e Gillo Dorfles, diventa animatore della scena culturale e artistica milanese. AI 59-60 risalgono le prime "estroflessioni". Importante il lavoro "Estroflessione verde" (67) in cui la tela estroflessa si articola per la prima volta in piani sfalsati. Negli anni 60 e 70 è fra i principali esponenti di una concezione dell'arte come esperienza tattile fra pittura e scultura in cui Ia superficie della tela viene modellata grazie a un gioco di supporti lignei. Nello 01 gli è stato conferito il Premio Presidente della Repubblica e l'Accademia di S.Luca gli ha dedicato una mostra. E' stato invitato speciale alla Fondazione Peggy Guggenheim, dove ha realizzato "Opera Ambiente - Spazio trattenuto Spazio invaso" (02). Nello 03 il lavoro su carta dal 60 è stato presentato alla Civica Galleria d 'Arte Moderna di Gallarate. Nello 03-04 è stata allestita una sua antologica all'Institut Mathildenhöe di Darmstadt.
Ha realizzato molte opere multiple e diversi libri d'artista.

 
   

 

CP124  BONALUMI  2001

Bianco

incisione a secco su carta serigrafata e estroflessa

     

_____________________________________________________________________________________________

Collezione Peruzzi     Tarquinia     collezioneperuzzi@collezioneperuzzi.it     Copyright © 2002-2017 Collezione Peruzzi